Marittimo Blues

Marittimo Blues

Rughe scavate dal sole, dal sale, dal vento. Sorrisi che si aprono all’orizzonte e si chiudono alla parola. Gesti essenziali, che raccontano un mondo nudo come un ciottolo levigato dall’acqua, ma dal nucleo caldo. Queste sono le somiglianze tra le genti di mare raccontate da Andrea Mella che, da Trieste a Venezia, abitano i luoghi che si affacciano sull’Adriatico. Dalle isole più lontane nella laguna della Serenissima alle saline di Sicciole, in Slovenia, di fatto non esistono confini: le terre formano un’unica lingua che abbraccia il mare, e le persone raccontano la stessa nostalgia per gli abissi e la terra oltre il blu, lo stesso carattere roccioso che si scioglie per una lieve brezza d’amore, gli stessi umori volubili come il cielo sopra al mare. Le loro storie sono come il blues: danno vita a una melodia struggente e intensa, a volte ballabile, a volte troppo intensa per essere anche solo canticchiata a fior di labbra.
Postfazione del libro di Gualtiero Bertelli


Dettagli

Autore/i: Andrea Mella
Anno: 2014
Formato: 12x18
Pagine: 208
eBook: No
ISBN: 9788865491249
Prezzo: 13.5€

Note sull'autore/i

Andrea Mella

Affianca alla sua carriera da avvocato la passione di raccontare persone e luoghi, attraverso la scrittura, la fotografia e il teatro.
Con la collana Gli Erranti ha pubblicato Marittimo Blues nel 2014.