Li orbi de Muzana

Li orbi de Muzana

Editing e impaginazione a cura di Bottega Errante Edizioni

È la cronaca di una feroce rappresaglia imperiale accaduta cinquecento anni fa, in una ‘villa marchesca’ del Basso Friuli, alle spalle di Marano. Un efferato episodio che si inserisce nella guerriglia tra l’impero d’Austria e la Repubblica di San Marco, in quel fatidico 1514, passata alla storia come il Bellum forogiuliese.
Le ragioni di una scelta di parte, per esser marcheschi, condivisa da tutta la popolazione che reagì all’inerzia del feudalesimo e ne subì poi le conseguenze. Un intero paese in fiamme sconvolto da un fatto di sangue che non ha precedenti nella storia del Rinascimento italiano. Anziani accecati da ambedue gli occhi, giovani accecati da un occhio e menomati dall’amputazione delle tre dita delle mano destra. Ragazzini sfigurati nel volto dalla croce di san Andrea, cum adusto ferro, i più piccoli rapiti e tradotti oltremontano, come schiavi. Un paese senza più uomini validi per lavorare la terra e sopravvivere in un periodo storico che non ammette debolezze.
Le loro donne perciò se ne fecero carico, per resistere, per rinascere a nuova vita e ripartire dalle ceneri del passato, come sempre.
È questa, anche la storia di una comunità singolare, unita nel dolore e dalla sofferenza, che seppe reagire e sconfiggere le avversità umane e ambientali. Il messaggio che quei martiri ci inviano, oltre le barriere del tempo , è ancora drammaticamente attuale; esso vuol essere un severo monito alla tolleranza, alla comprensione e all’autodeterminazione. E poi c’è la memoria storica, la nostra storia, senza la quale non è possibile comprendere nemmeno il presente. Perché ricordare vuol dire evitare gli errori commessi, affinché coloro che ci precedettero non abbiano sofferto invano.

 


Dettagli

Autore/i: Renzo Casasola
Anno: 2015
Formato: 17x24
Pagine: 230
eBook: No
Prezzo: €

Note sull'autore/i

Renzo Casasola